Coronavirus: nei disegni dei bimbi delle zone rosse a salvarli da epidemia c’è Batman  

Pubblicato da in data 29 Febbraio 2020

Coronavirus, il virus nei disegni dei bambini delle zone rosse

Alcuni dei disegni

Pubblicato il: 01/03/2020 15:01

(di Silvia Mancinelli) Nei disegni dei bambini di Casalpusterlengo, una delle zone rosse in provincia di Lodi, il Coronavirus è un sole al centro del foglio bianco. Accanto c’è la torre Pusterla e, appena sopra, un supereroe con il mantello che impugna una grande pistola contro il minaccioso virus. La paura del contagio in quarantena ha colori accesi e messaggi di speranza come ‘forza Casale’, personaggi dei fumetti pronti a battersi insieme ai medici coi camici bianchi e le cravatte rosse.

C’è Batman e c’è un globo terrestre con Casale al centro del mondo. Il virus è una palla con i raggi che si incammina verso la porta del “contagiato”, un bambino che si presenta in ospedale dal dottore con la mascherina e poi il re del virus, un “sole” che sul trono con la corona in testa ordina al suo sottoposto di contagiare qualcuno “con un po’ di fortuna”. Tantissimi i disegni realizzati dai piccoli casalini. Tra loro anche Riccardo e Giulia, 14 e 20 mesi appena: per loro il virus è un insieme di schizzi per lo più viola, blu e verde. Un virus da soffiare via il più lontano possibile, come la paura. Stefano lo ha disegnato così, su un aeroplanino di carta.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background