Coronavirus, co-fondatore Apple: “Io e mia moglie possibili pazienti zero in Usa” 

Pubblicato da in data 2 Marzo 2020

Coronavirus, co-fondatore Apple: Io e mia moglie possibili pazienti zero in Usa

(Fotogramma)

Pubblicato il: 03/03/2020 13:30

Con un tweet che ha creato molto allarmismo in tutto il paese, il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha detto che potrebbero essere lui e sua moglie i pazienti zero del coronavirus negli Stati Uniti. “Siamo preoccupati per la brutta tosse di Janet. È iniziata il 4 gennaio. Eravamo appena tornati dalla Cina, e potremmo essere entrambi i pazienti zero negli Usa”, ha scritto il 69enne nel post, arrivato subito dopo che le autorità americane hanno annunciato che il bilancio delle vittime negli Stati Uniti era salito a sei.

Una rivelazione che ha scatenato un polverone sui social, al punto che la moglie Janet ha dovuto rapidamente smentire attraverso una dichiarazione a Usa Today, in cui ha spiegato di avere solo una sinusite. Tuttavia, ha detto successivamente Steve al quotidiano statunitense, la coppia non è stata sottoposta al test per il Covid-19.

Entrambi hanno avuto mal di gola e tosse quando sono tornati dal sud-est asiatico il 4 gennaio, ha spiegato Woz, che aveva in programma degli interventi a Las Vegas subito dopo il viaggio, ma ne ha potuti fare solo un paio perché aveva perso la voce. “Abbiamo cancellato tutto per tornare a casa, ma non sono riuscito a muovermi dal letto per due giorni. Ho detto a tutti che ero malato e stavo lontano da quasi tutti”, ha detto Wozniak, descrivendo l’esperienza come “la peggiore influenza della nostra vita”.

“Janet tossiva sangue e quando è andata in ospedale le dissero che non si trattava di influenza americana. Ma non siamo stati sottoposti al test. Se fossimo rientrati oggi, saremmo stati sicuramente testati e messi in quarantena, con i sintomi che avevamo”. Wozniak afferma di aver informato il Centers for Disease Control, ma ha ricevuto una modulo che avvisava di lavarsi le mani.

Per quanto riguarda il tweet che ha allarmato tutti, “il ‘paziente zero’ era una specie di scherzo“, ha detto Wozniak, che ha aggiunto che la coppia ha anche sofferto di sintomi gastrointestinali. “Penso che i nostri sintomi gastrointestinali si adattino meglio a qualche altra influenza, perché raramente ne ho sentito parlare con COVID-19. Ma non c’è modo di scoprirlo fino a quando non saremo in grado di fare un test, e ora sono passati due mesi dai sintomi.”

Checking out Janet’s bad cough. Started Jan. 4. We had just returned from China and may have both been patient zero in U.S. (@ West Coast Sports Institute in Santa Clara, CA) https://t.co/MRNHqithEU

— Steve Wozniak (@stevewoz) March 2, 2020


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background