Coronavirus, rettore Uninettuno: “Mettiamo a disposizione gratis la nostra piattaforma”  

Pubblicato da in data 4 Marzo 2020

Coronavirus, rettore Uninettuno: Mettiamo a disposizione gratis la nostra piattaforma

Il rettore di Uninettuno, Maria Amata Garito

Pubblicato il: 05/03/2020 21:02

Nel pieno dell’emergenza coronavirus, è l’Università Telematica Internazionale Uninettuno a scendere in campo con una proposta del rettore Maria Amata Garito rivolta alle istituzioni del Paese. “Siamo disponibili a mettere a disposizione, gratuitamente, del sistema scolastico e universitario italiano le nostre piattaforme formative, utilizzate già da circa 20mila studenti, in piena sinergia con i nostri professori” afferma il rettore Garito, parlando con l’Adnkronos.

“Creare un sistema corretto di informazione a distanza, significa creare processi e procedure adeguate e metodologie testate e noi, in questo momento di emergenza determinato dal Covid-19, vogliamo mettere a disposizione un sistema di insegnamento e apprendimento che possa arrivare in maniera corretta ed essere di aiuto agli studenti italiani costretti a casa. Noi siamo disponibili ad aiutare atenei, scuole, colleghi e ragazzi con il nostro sistema che è rodato e testato” spiega il rettore di Uninettuno.

“In questa emergenza così drammatica, con le scuole che devono rimanere chiuse, i ragazzi che devono laurearsi e discutere le tesi, gli studenti che devono a breve affrontare l’esame di maturità, non basta solo usare le nuove tecnologie, bisogna unirle a modelli didattici digitali già sperimentati” rimarca ancora la professoressa Garito che con l’allora ministro dell’Università e Ricerca Antonio Ruberti, insieme a 41 atenei italiani, fondò agli inizi degli anni ’90 il Consorzio Nettuno, il primo network ‘telematico’ per le Università diventato, dopo la legge Stanca-Moratti, a inizi anni 2000, l’Università Uninettuno.

“La nostra piattaforma nasce da 25 anni di ricerca interdisciplinare, a carattere internazionale, e grazie a queste ricerche adattiamo software basici ai modelli di insegnamento e apprendimento a distanza” spiega ancora Garito. “Le nostre classi interattive possono essere strumenti anche per affrontare un esame come la maturità” spiega ancora il rettore di Uninettuno. “Nell’ultima settimana, le ricerche effettuate ci hanno permesso di creare un modello di classe interattiva dedicata alla discussione delle tesi di laurea, sono classi -conclude Garito- che consentono una interazione audio-video e la condivisione di materiali didattici anche audiovisivi che potrebbero essere utili anche per un esame di maturità, in caso emergenza”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background