Coronavirus, esperta Gemelli: “Donate sangue, è sicuro e necessario” 

Coronavirus, esperta Gemelli: Donate sangue, è sicuro e necessario

(Fotogramma)

Pubblicato il: 13/03/2020 14:25

“Donate il sangue, è necessario ed è sicuro. Non c’e’ nessun pericolo per chi dona, perché vengono rispettate tutte le indicazioni necessarie di distanziamento. E il sangue non trasmette il virus. Ma senza sangue va in crisi l’assistenza ordinaria, anche quella non legata al coronavirus”. E’ l’appello di Gina Zini, direttore del centro trasfusionale e Banca del cordone ombelicale della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs di Roma. “C’è estrema necessità che le persone vengano a donare – spiega Zini all’Adnkronos Salute – perché l’emergenza ha creato un minore afflusso di donatori che, rispettando le indicazioni, stanno a casa. Ma gli spostamenti per donare sono consentiti. E quindi rinnoviamo l’appello a rivolgersi ai centri”.

La situazione è particolarmente grave nel Lazio perché “la nostra Regione non e’ autosufficiente, e il Nord ha sempre integrato le scorte. Con l’emergenza coronavirus questo flusso si è ridotto. Ed è in crisi l’assistenza normale e la possibilità di cura per tutti i malati”.

L’esperta insiste sulla sicurezza della donazione, “le strutture utilizzano tutte le precauzioni e le modalità per evitare assembramenti. Al Gemelli, come in altri centri, e’ stato approntato un numero telefonico (06 30157262) per fare la donazione su appuntamento. Non ci sono code e si riduce al massimo ad un’ora il tempo necessario per fare tutto. In più il centro ha un ingresso esterno all’ospedale”.

I donatori, come di consueto, “devono, ovviamente, sentirsi in buona salute quando vengono a donare. Vengono visitati prima della donazione e, tra le domande fatte dal medico, ci sono anche quelle su eventuali contatti con le zone rosse o su isolamento o quarantena in famiglia. Tutto nella massima sicurezza”, conclude Zini.