Alitalia, “arrivate più manifestazioni interesse” 

Pubblicato da in data 18 Marzo 2020

Alitalia, arrivate più manifestazioni interesse

(Foto Fotogramma)

Pubblicato il: 19/03/2020 19:33

Sarebbero arrivate più manifestazioni di interesse per l’acquisto di Alitalia. Lo si apprende da fonti finanziarie interpellate dopo la scadenza di ieri alle 24 fissata dal nuovo bando di gara. Al momento, a ufficializzare la decisione è stata Almaviva che è scesa in campo con una cordata di aziende italiane dell’information technology. In pista dovrebbe esserci anche l’imprenditore sudamericano German Efromovich che avrebbe presentato una manifestazione d’interesse attraverso la società lussemburghese Synergy Europe. Un’altra manifestazione sarebbe arrivata dall’americana Usaerospace Partners Inc.

La manifestazione d’interesse per Alitalia è una “decisione motivata dalla volontà di portare il contributo di consolidate esperienze d’impresa e competenze digitali per guardare alla prospettiva della compagnia nell’ambito di un più ampio progetto di rilancio per il Turismo e il Made in Italy”, ha spiegato il Gruppo Almaviva. Valutiamo “un piano strategico indirizzato a valorizzare Alitalia quale soggetto centrale per profilo, assetto e missione, caratterizzato da completa digitalizzazione nella gestione dei servizi, da sistema integrato di assistenza e accoglienza, dalla capacità evoluta di promozione del turismo e del patrimonio culturale italiano”.

Nel frattempo il Mise ha convocato Alitalia e sindacati per il 23 marzo prossimo. Lo si apprende da fonti sindacali. All’ordine del giorno della convocazione la situazione della compagnia. Il confronto, fissato per le ore 11, si svolgerà in videoconferenza. Per lo stesso giorno, è attesa anche una convocazione al ministero del Lavoro per il proseguimento del confronto sulla richiesta di nuova cigs per 3960 lavoratori.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background