Coronavirus, D’Amato: “Nel Lazio oltre un terzo dei casi in case riposo” 

Pubblicato da in data 25 Marzo 2020

Coronavirus, D'Amato: Nel Lazio oltre un terzo dei casi in case riposo

(Foto Afp)

Pubblicato il: 26/03/2020 17:31

“Oggi registriamo un dato di 195 casi di positività e 11 decessi“. Lo sottolinea l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato, in una nota, al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Nella regione sono 1835 gli attuali casi positivi: di questi 844 sono in isolamento domiciliare, 878 sono ricoverati non in terapia intensiva, 113 sono ricoverati in terapia intensiva. Sono infine 106 i pazienti deceduti e 155 le persone guarite.

Continuano ad essere in aumento i guariti, che nelle ultime 24 ore salgono di 24 unità arrivando a 155 totali, guarisce anche uno dei bambini ricoverati all’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 6.398″, conclude l’assessore.

Il dato di 195 casi di positività mostra “un aumento legato essenzialmente ai cluster nelle case di riposo e Istituti religiosi sui quali dobbiamo mantenere altissima l’attenzione e un trend comunque stabile al 10%. La somma dei casi registrati nelle case di riposo arriva a 67, ovvero più di un terzo dei casi totali giornalieri, e la situazione più complessa sulle case di riposo è nella provincia di Frosinone tra Fiuggi, Cassino e Veroli. Si apre anche un fronte a Rieti, mentre a Roma città contiamo 46 casi positivi fra cui i casi della casa di riposo Giovanni XXIII. Abbiamo scritto ai prefetti e ai comuni per effettuare controlli a tappeto su queste strutture”, sottolinea D’Amato.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background