Piazza Affari, marzo da dimenticare: in fumo 145 miliardi 

Pubblicato da in data 30 Marzo 2020

Piazza Affari, marzo da dimenticare: in fumo 145 miliardi

Fotogramma

Pubblicato il: 31/03/2020 18:31

La Borsa italiana ha perso oltre 145 miliardi di euro di capitalizzazione in un solo mese a causa del coronavirus. Si tratta di una cifra di gran lunga maggiore a quella persa dai listini di Milano nell’intero 2018 (100 miliardi). Secondo i dati forniti da Borsa italiana all’Adnkronos, a ieri la market cap aggregata era pari a 482,1 miliardi di euro (incluse le società domestiche non sospese e tre società straniere), mentre a fine febbraio, un mese fa, la stessa market cap era 627,447 miliardi di euro.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria in Italia, ovvero da quella notte del 20 febbraio in cui si diffuse la notizia del primo paziente ricoverato a Codogno, Ftse Mib ha perso il 33 per cento, scendendo di 8mila punti. A fine marzo, Piazza Affari, ha perso tutto quello che aveva guadagnato in quattro anni: bisogna tornare a giugno 2016 per trovare gli stessi valori.

Tra le eccezioni di questa perdita di ricchezza senza precedenti c’è Diasorin, che nell’ultimo mese ha guadagno oltre il 14 per cento, sulla scia della sperimentazione di test diagnostici rapidi per individuare il contagio da Covid19. Il titolo peggiore è stato Fiat Chrysler, che in un mese ha perso il 40 per cento. Al secondo posto nella classifica delle perdite più ampie c’è Atlantia (-39%), seguita da Cnh Industrial (-37%).

E’ andata male anche ai titoli finanziari e a quelli del risparmio gestito. Mediobanca ha perso il 35%, Banca Generali il 34%, Unicredit il 32%. Intesa SanPaolo ha lasciato sul terreno il 29%.

Il momento drammatico sulle Borse di tutto il mondo non è destinato a finire presto, anche perché i livelli di volatilità giornaliera sui listini monitorati dall’indice Vix restano anche oggi in area 50 punti, sullo stesso livello di quelli registrati durante la grande crisi del 2008.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background