Centrodestra diviso su Mes, Salvini-Meloni a Berlusconi: “La pensi come Prodi”  

Centrodestra diviso su Mes, Salvini-Meloni a Berlusconi: La pensi come Prodi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/04/2020 15:24

Il centrodestra resta diviso sul Mes. Anche oggi Lega e Fdi tornano alla carica, ribadendo il loro no al Fondo salva-Stati previsto dal documento dell’Eurogruppo, mentre Forza Italia si dice favorevole al meccanismo proposto dall’Ue per aiutare l’Italia a fronteggiare l’emergenza Covid-19. Sia Matteo Salvini che Giorgia Meloni rinfacciano a Silvio Berlusconi di trovarsi d’accordo con Romano Prodi sulla bontà del Mes senza condizioni per sostenere le spese sanitarie dovute al Coronavirus.

A dar fuoco alle polveri è il ‘Capitano’ che di primo mattino replica al Cav che dalle colonne de ‘Il Giornale’ aveva invitato gli alleati a ”non demonizzare il fondo Salva-Stati e ad utilizzarlo senza condizioni”. ”Berlusconi o Prodi possono dire quello che vogliono, ma il Mes senza condizioni non esiste”, avverte il numero uno di via Bellerio, che aggiunge: ”il fondo è stato istituito da un trattato, basta leggerlo e se uno chiede mille miliardi di euro, poi li devi restituire e ti possono chiedere tagli alle pensioni, tassi sui risparmi, sulle case…”.

Sulla stessa linea Meloni: ”Berlusconi? Lui sul Mes è d’accordo con Prodi, io no. Non è la prima volta che non sono d’accordo con Berlusconi, massimo rispetto, ma su questo la pensiamo diversamente”. Dopo aver ribadito la sua posizione sul ‘Giornale’ il Cav non replica ai partner della coalizione, almeno per ora. Il presidente di Forza Italia, comunque, resta convinto che i circa 36 mld garantiti dal Mes ”a tassi inferiori a quelli di mercato”, sono “comunque qualcosa”, che “sarebbe assurdo non utilizzare”.