Coronavirus carcere, 4mila euro a personale penitenziaria che finisce in terapia intensiva  

Coronavirus carcere, 4mila euro a personale penitenziaria che finisce in terapia intensiva

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/04/2020 16:08

Un sussidio per tutti gli appartenenti alla Polizia penitenziaria e al personale civile dell’Amministrazione penitenziaria che abbiano contratto il virus a partire dal 1 febbraio 2020. È quanto ha stabilito l’Ente di assistenza del Dap per garantire protezione e sostegno economico ai dipendenti che siano risultati positivi al Covid-19.

Nella nota, firmata dal Capo Dap Francesco Basentini e inviata in tutte le sedi dell’Amministrazione nonché al Dipartimento della giustizia minorile e di comunità, sono specificate le differenti forme di sussidio individuate: si va dalla diaria da isolamento pari a 50 euro per ogni giorno di permanenza presso l’abitazione o altra sede protetta, a quella da 150 euro per ogni giorno di ricovero in istituto di cura, entrambe per un massimo di 14 giorni; dall’indennizzo una tantum di 4mila euro riconosciuto in caso di ricorso a terapia intensiva o sub-intensiva, al rimborso fino ad un massimo di mille euro in caso di trasporto in autoambulanza per dimissioni dall’istituto di cura.