Arcuri: “Lavoriamo per avere 150mila test entro inizio prossimo mese” 

Arcuri: Lavoriamo per avere 150mila test entro inizio prossimo mese

(Fotogramma)

Pubblicato il: 16/04/2020 20:21

“Lavoriamo per fare in modo che entro l’inizio del prossimo mese siano a disposizione 150mila test con cui su tutto il territorio nazionale avvieremo una prima ondata di sperimentazione. L’auspicio è avere la migliore esperienza che c’è sul mercato e fare in modo che diventi il test utilizzato in tutto il Paese, costituendo uno dei pilastri fondamentali della prossima fase dell’emergenza, per capire quanti cittadini sono immuni a questo virus“. Lo ha detto il commissario straordinario Domenico Arcuri al Tg1 parlando della procedura avviata per acquisire il test sierologico.

Riguardo alla ripartenza, “gli uffici del commissario e la Protezione civile sono pronti. Non c’è un problema né di dotazione di dispositivi né di apparecchiature. Se e quando la ripartenza ci sarà noi sapremo rispondere come oramai da qualche settimana facciamo” ha sottolineato.

“Anche la app per il cosiddetto contact tracing sarà un altro pilastro importante nella gestione della fase successiva dell’emergenza – ha spiegato Arcuri – anche in questo caso stiamo lavorando con il ministero dell’Innovazione e con la Presidenza del Consiglio per cominciare una sperimentazione che contiamo possa essere avviata in alcune regioni pilota per progressivamente estendere la facoltà volontaria, ma speriamo massiccia, dei nostri cittadini a sopportare e supportare questo sistema di tracciamento dei contatti che ci serve a evitare che l’emergenza si possa ripresentare”.