Bolle: “Su Rai1 ‘Il meglio di Danza con Me’, una maratona lunga 3 ore”  

Bolle: Su Rai1 ‘Il meglio di Danza con Me’, una maratona lunga 3 ore

(Ipa/Fotogramma)

Pubblicato il: 17/04/2020 17:43

Roberto Bolle ritorna in tv, il 18 aprile, su Rai1 in prima serata con ‘Bolle show. Il meglio di Danza con Me’, una selezione dei momenti più amati delle tre edizioni del programma campione di ascolti. “Una scelta abbastanza difficile – ha raccontato all’Adnkronos la grande etoile- Sono stati tre anni di grande danza, di grande intrattenimento. Non è stata facile la selezione. Sono convinto, comunque, che il risultato sarà bellissimo con tanti ospiti di alto livello accanto alle partner che mi hanno accompagnato, da Alessandra Ferri a Svetlana Zakharova. Il ‘meglio’ significa veramente avere tante eccellenze e momenti di straordinaria danza – ha proseguito- Un programma che si annuncia molto, molto lungo. Più di tre ore. Insomma una bella maratona”.

Rivedremo in tv, tra gli altri, alcune delle stelle del firmamento della danza. Polina Semionova, Melissa Hamilton, Elisa Badenes, Nicoletta Manni, Virna Toppi, i giovani allievi dell’Accademia della Scala accanto a Sting, Stefano Accorsi e Andrea Bocelli, Marco D’Amore, Tiziano Ferro, Nina Zilli, Virginia Raffaele, Luca e Paolo, Ahmad Joudeh. Sin dall’inizio ‘Danza con me’ si è rivelato un programma vincente. Nessun timore di confrontarsi con una spettacolarità diversa, lei che proviene dai grandi palcoscenici internazionali? “Non nascondo che avessi grandi timori – ha raccontato Bolle- Forse perché non pensavo di avere la forza e la capacità di portare la danza in prima serata su Rai Uno. Mi sembrava un disegno ambizioso. È stato Bibi Ballandi ad insistere, a credere nelle possibilità del progetto. lo confesso, ero più scettico. Mi sono ricreduto nel tempo. E oggi sono contento”.

Dopo tanti principi danzati in scena, dal ‘Lago’ a ‘Schiaccianoci’, la tv ha disvelato Roberto Bolle in un ruolo inedito, quello del conduttore. “È vero. E riguardando i tre anni di ‘Danza con Me’ – ha continuato, scherzando- se si può dire… si nota che c’è stato un miglioramento. Oggi ho una familiarità diversa con le telecamere, una sicurezza diversa nel pormi dinanzi ai miei ospiti, nel giocare nei vari sketch. Dall’esperienza, insomma, ho imparato. Piccoli passi importanti. Non solo ballerino, ma anche padrone di casa”.