La ‘Gabbianella’ sui palazzi di Roma, l’omaggio a Sepulveda 

Pubblicato da in data 16 Aprile 2020

di Cristiana Deledda

La ‘Gabbianella’ proiettata sulla facciata di un palazzo di Roma. E’ l’omaggio a Luis Sepùlveda, lo scrittore cileno morto a causa del Coronavirus, arrivato ieri sera nel quartiere Esquilino di Roma. Un frame della ‘Gabbianella e il gatto’, il film di Enzo D’Alò basato sulla fiaba ‘Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare’ dello scrittore cileno, ha spezzato ieri sera il silenzio spettrale di viale Manzoni, a due passi dalla stazione Termini. Le immagini e la canzone ‘Siamo gatti’ hanno animato la facciata di un palazzo per salutare Luis Sepùlveda. Autori dell’omaggio due ragazzi, Alessandro, 27 anni, appassionato di cinema e Tommaso, 28 anni, tra gli animatori dell’associazione ‘Zalib’.

”Zalib è un’associazione nata per salvare una libreria – racconta Tommaso all’Adnkronos – e questo ci è sembrato un giusto omaggio a uno scrittore che se ne è andato via. Sono molto legato a Sepùlveda, ‘la Gabbianella’ è uno dei primi libri che ho letto da bambino”. Legami con i primi anni di vita, anche per Alessandro. ”La ‘Gabbianella’ è un film simbolo della mia infanzia. Avevo sei anni, è stato uno dei primi film che ho visto al cinema e Sepulveda è rimasto uno scrittore legato ai miei ricordi. La sua morte mi ha fatto molto effetto”.

Non solo la ‘Gabbianella’, Tommaso ricorda come al momento l’Associazione sia impegnata nel progetto ‘Cinema da casa’, in collaborazione con ‘Alice nella città’, una delle sezioni della Festa di Roma. ”A San Giovanni abbiamo proiettato film sui palazzi. Abbiamo scelto cinque registi emergenti e oltre a degli spezzoni dei loro film simbolo, da ‘Una giornata particolare’ a ‘Paura e delirio a Las Vegas’, abbiamo proiettato un loro lavoro. E’ un modo per animare il buio di questa quarantena”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background