Coronavirus, “possibile election day con referendum” 

Pubblicato da in data 19 Aprile 2020

Coronavirus, possibile election day con referendum

Fotogramma

Pubblicato il: 20/04/2020 18:03

Il governo sta pensando a un election day a settembre-ottobre che accorpi le regionali, le amministrative e il referendum sul taglio del numero dei parlamentari. Lo annuncia il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Federico D’incà, ospite di Radio uno. ”Oggi -spiega- il Cdm ha deciso di rinviare le elezioni regionali. Ragionando su un voto a settembre-ottobre, sia dal punto di vista del calo dei contagi, sia la possibilità di accorpare le regionali con le amministrative e di fare anche un election day con il referendum, ci consentirebbe di risparmiare in termini economici e di scuole chiuse. Questa è una possibilità sul tavolo”.

“Credo che il Paese debba dare una seconda dimostrazione di unità”, votando insieme il secondo scostamento di bilancio per fronteggiare l’emergenza sanitarie ed economica da Covid-19. ”Credo che questo secondo passaggio avverrà la settimana prossima, credo il 29-30 aprile alla Camera e al Senato”, ha annunciato.

“Giovedì 23 ci sarà una videoconferenza straordinaria tra i leader di del Consiglio europeo. In realtà non è un vero e proprio Consiglio europeo e quindi non necessita di comunicazioni con successivi voti. Noi come governo abbiamo deciso di poter dare delle informazioni utili sulla parte economica e quella europea. Chiaramente vogliamo che il Parlamento sia informato”, ha detto parlando del dibattito in Aula previsto alla vigilia del Consiglio europeo straordinario dedicato agli aiuti finanziari per l’emergenza Covid-19, a cominciare dal nodo del Mes. Serve alla maggioranza il sostegno di Fi per il voto sul Mes in Parlamento? ”La maggioranza c’è e non ha bisogno di sostegni, seppur esterni”,ha risposto.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background