Vissani: ”Riaprire ristoranti? Surreale! Conte ci aiuti o siamo morti” 

Pubblicato da in data 19 Aprile 2020

Vissani: ''Riaprire ristoranti? Surreale! Conte ci aiuti o siamo morti''

Pubblicato il: 20/04/2020 18:24

(di Alisa Toaff)

Riaprire i ristoranti il 4 maggio? ”E’ surreale! Per noi non c’è la ‘Fase 2’, qui è tutta ‘Fase 1’. Il problema fondamentale è che gli aiuti dello Stato stato non arrivano. I contributi che lo Stato eroga sono in proporzione al fatturato dell’anno precedente a condizione che non ci siano pendenze con l’agenzia delle entrate e chi non ce le ha? Se lo Stato non mette a disposizione contributi a fondo perduto noi siamo morti, salta tutto, sia i ristoranti che gli alberghi che oltretutto vivono di turismo”. E’ quanto sottolinea all’Adnkronos Gianfranco Vissani commentando le varie ipotesi al vaglio del Governo per il settore della ristorazione che potrebbero essere messe in atto nella ‘Fase 2’. ”Io ho un ristorante-albergo tra Orvieto e Todi e sono chiuso dal 22 febbraio. Avevo 18 dipendenti che ho pagato fino al fino al 12 marzo e ora sono in cassa integrazione. Le piccole e medie impresa sono gioielli, un orgoglio nazionale. Conte si deve dare una mossa, ci aiuti. Noi non abbiamo dietro alla spalle né fondazioni né multinazionali che sono la rovina del mondo”.

Non possiamo aspettare che l’Europa si decida per fare ripartire l’Italia. Per me dovremmo tornare alla lira! Gli olandesi fanno i paradisi fiscali e poi vanno a rompere il ca… all’Italia, gli inglesi hanno fano la Brexit perché devono dare 250 miliardi all’Europa e non li hanno mai dati. Poi c’è la Grecia che abbiamo aiutato con i nostro 50 miliardi ed infine la Germania! Con quello che hanno fatto i tedeschi durante la seconda guerra mondiale mi piacerebbe sapere quanti danni ha pagato la Germania -dice ironico – Hanno voluto l’euro e ora ce la prendiamo nel c…!”. Per quanto riguarda l’idea di riaprire i ristoranti mettendo in atto alcuni accorgimenti Vissani prosegue: “All’aperto andrebbe pure bene ma come si fa in cucina a tenere i cuochi a un metro e mezzo l’uno dall’altro?E’ un film. I ristoranti li devono riaprire quando in Italia saremo tutti più tranquilli e potremo lavorare in sicurezza”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background