Coronavirus: da startup WeRoad ‘Destinazione Italia’ per rilancio turismo 

Da startup WeRoad 'Destinazione Italia' per rilancio turismo

Pubblicato il: 24/04/2020 14:44

Oltre 5.000 viaggiatori da accompagnare alla scoperta dell’Italia tra giugno e settembre 2020 (se la crisi lo permetterà), 500 operatori – tra enti e strutture ricettive – da supportare durante la ripartenza e 30 nuovi itinerari ed esperienze in Italia: questi gli obiettivi di ‘Destinazione Italia’, il progetto con cui WeRoad, la startup italiana che ha innovato il segmento dei viaggi di gruppo, si prepara ad affrontare una stagione estiva all’insegna del turismo interno. Le prospettive economiche per la stagione estiva e per l’anno in generale minacciano di mettere in ginocchio soprattutto i piccoli operatori del settore, da qui l’iniziativa di WeRoad: perché non coinvolgere tanto gli operatori del settore e quanto la community di viaggiatori per scovare le esperienze più inconsuete del nostro paese, e disegnare – in modo partecipativo e digitale – gli itinerari di viaggio per questa strana estate in tempo di coronavirus?

“Nel 2019 – spiega Valentina Colombo, Country Manager di WeRoad – abbiamo portato più di 10.000 persone in viaggio in tutto il mondo, con oltre 100 destinazioni. Fino a prima della crisi, l’azienda cresceva a ritmi esponenziali, assumeva e aveva appena avviato le operazioni in Spagna. Nonostante l’inevitabile rallentamento del business, la voglia di viaggiare è rimasta viva: dalle risposte alla ricerca che abbiamo svolto assieme a OneDay risulta che il 32% degli italiani sta aspettando la fine della quarantena per prenotare e che il 33% delle persone viaggerà in Italia. Dati confermati dal successo del progetto di GiftCard della validità di due anni che ha ottenuto risultati oltre le aspettative”.

“E proprio per questo, forti della nostra community di oltre 60.000 persone, la più grande su Instagram e Facebook worldwide nel mondo del turismo con più di 750.000 follower e oltre 400 coordinatori tra Italia e Spagna, abbiamo lanciato ‘Destinazione Italia’. Con questo progetto vogliamo fare rete e mettere a disposizione del paese e degli operatori del settore questo patrimonio di energia, conoscenza e forza di comunicazione. Crediamo in una ripartenza fatta di turismo interno; per noi l’obiettivo è 5.000 viaggiatori in Italia, con l’intenzione di generare indotto anche per tutti gli operatori coinvolti nei nostri itinerari”, sottolinea.

Come si partecipa a ‘Destinazione Italia’? Enti, operatori del settore e viaggiatori possono andare sul sito della startup https://www.weroad.it/destinazione-italia. WeRoad cerca esperienze uniche, come una lezione di cucina pugliese per imparare a fare le orecchiette pugliesi, un caseificio campano in cui trascorrere la giornata a produrre mozzarella di Bufala, ammirare lo stromboli attivo o un volo in deltaplano sulle colline più belle e colorate della nostra Penisola. Gli itinerari in Italia già disponibili e prenotabili sul sito della startup sono 19, e sono studiati per coprire tutto il territorio italiano, in modo da consentire anche viaggi a pochi chilometri da casa. Si dividono in Express (3-5 giorni) e 360 (8-9 giorni), e sono inseriti in quattro categorie in grado di soddisfare le esigenze di ogni traveller: mare, trekking – montagna – laghi, percorsi regionali ed esperienze in barca a vela.

Ecco le Top 5 destinazioni: 1) Sardegna in barca a vela – alla scoperta delle spiagge e delle cale più belle della Sardegna, affidandoci alle abili competenze del nostro skipper; 2) Tour delle Isole Eolie – trekking e beachlife per le ‘isole del vento’, da Vulcano a Lipari, passando per la frizzante Panarea; 3) Toscana – Escursioni negli incantevoli paesaggi nel sud della Toscana, dalla Val d’Orcia all’Isola del Giglio; 4) Campania – un viaggio per saziare occhi e stomaco, che condurrà il gruppo dalle montagne fino al mare; 5) Lago di Garda – Dalle Dolomiti, alle spiagge di ciottoli, alle colline ricoperte di oliveti e vigneti, fino ai fantastico borghi incastonati tra le acque cristalline.