Coronavirus, Colao: “Riapertura a ondate per testare sistema” 

Pubblicato da in data 28 Aprile 2020

Coronavirus, Colao: Riapertura a ondate per testare sistema

(Foto Afp)

Pubblicato il: 29/04/2020 07:57

”Dal 4 maggio rimettiamo al lavoro quattro milioni e mezzo di italiani, tra costruzioni, manifattura, servizi collegati, ovviamente nel rispetto dei protocolli. Molti sono già partiti lunedì, anche se questo nella comunicazione si è un po’ perso. Ne rimangono due milioni e 700mila, più la pubblica amministrazione. È una base per poter fare una riapertura progressiva e completa. Sarà un test importante. Dipenderà dai buoni comportamenti. Un’apertura a ondate permette di verificare la robustezza del sistema”. Lo ha detto Vittorio Colao, capo della Task Force sulla fase 2 intervistato dal Corsera.

”Non bisogna mai lasciarsi sfuggire una crisi: è l’occasione per rilanciare il sistema Italia”, ha sottolineato poi aggiungendo: “‘Abbiamo raccomandato tre precondizioni che vanno monitorate. La prima: il controllo giornaliero dell’andamento dell’epidemia. La seconda: la tenuta del sistema ospedaliero, non solo le terapie intensive, anche i posti-letto Covid. La terza: la disponibilità di mascherine, gel e altri materiali di protezione. A queste condizioni si può riaprire”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background