Conte alla Camera senza mascherina, protesta l’opposizione  

Conte alla Camera senza mascherina, protesta l'opposizione

Pubblicato il: 30/04/2020 10:58

Si apre e viene sospesa quasi subito la seduta alla Camera convocata per l’informativa del premier Giuseppe Conte. Una sospensione di pochi minuti, prima di dare la parola al premier, dopo che le opposizioni avevano protestato con forza per il fatto che Conte stava per prendere la parola in aula senza mascherina, obbligatoria a Montecitorio.

“Mascherina!”, è stato il coro che si è levato dai banchi dell’opposizione. E’ dovuto intervenire più volte il presidente Roberto Fico, spiegando perché al premier era stato concesso di fare a meno della protezione: “Abbiamo deciso tutti insieme in capigruppo, se la distanza di sicurezza è rispettata si può parlare senza mascherina. E’ lo stesso per i deputati, che hanno a disposizione il microfono al centro dell’emiciclio per parlare in sicurezza senza mascherina. La distanza è identica”, ha spiegato Fico.

“Va bene -ha subito replicato il capogruppo di FdI Lollobrigida- significa che qualsiasi deputato che non ha colleghi davanti può fare come i membri del governo”. Tra i più attivi, Paolo Paternoster, della Lega, ripreso più volte da Fico perché si era tolto la mascherina per protesta. “Tutti sapete che può funzionare solo se c’è rispetto di tutti. Facciamo una conferenza dei capigruppo, anche tra tre ore, e stabiliamo insieme un’altra modalità”, ha spiegato Fico all’aula che continuava a rumoreggiare. Quindi, la sospensione e la ripresa dei lavori dopo pochi minuti.

Mi ero informato in anticipo sulla norma di utilizzo della mascherina” in Aula alla Camera, “tant’è che i ministri sono più distanziati“, ha quindi spiegato il premier Giuseppe Conte prendendo la parola nell’emiciclo.