Crimi: “No a sanatoria migranti”. Bellanova: “Se è così, mia funzione inutile” 

Crimi: No a sanatoria migranti. Bellanova: Se è così, mia funzione inutile

(Fotogramma)

Pubblicato il: 06/05/2020 10:19

“Emersione del lavoro nero e lotta al caporalato sono sempre stati i nostri cavalli di battaglia e continueremo a fare tutto ciò che serve ed è utile in questo senso, che siano italiani o stranieri: il tema non è la regolarizzazione degli immigrati irregolari ma l’emersione del lavoro nero. Se su quello vogliamo lavorare, e una parte dei testi che ho letto vanno in quella direzione, ok. Ma se come ho potuto leggere c’è anche una parte di testo di intenzioni di fare una sanatoria modello Maroni, noi non ci stiamo”. Così Vito Crimi, capo politico del Movimento 5 Stelle, ospite di 24 Mattino su Radio 24.

“Le ipotesi in campo, che prevedono la concessione di permessi di soggiorno temporanei a immigrati irregolari, non aiuta l’emersione di lavoro nero, tutt’altro. Perché se noi concediamo uno status di regolarizzazione a chi è in Italia illegalmente, consentiamo a queste persone di continuare a svolgere lavoro nero ed essere oggetto di sfruttamento”, aggiunge.

“Massima disponibilità alla lotta al lavoro nero – ribadisce Crimi – ma non accetto che vengano dati dei permessi di soggiorno temporanei perché è lì che si insidia il lavoro nero”.