Remuzzi: “Malattia sembra diversa, ora contagiati stanno meglio” 

Pubblicato da in data 8 Maggio 2020

Remuzzi: Malattia sembra diversa, ora contagiati stanno meglio

Fotogramma

Pubblicato il: 09/05/2020 10:14

“Ci sarà il vaccino, ma probabilmente quando arriverà io mi auguro, se le cose andranno come vanno adesso, che il virus non ci sarà più. Però servirà per la prossima volta o per altri virus”. A mostrare ottimismo sulla pandemia nel corso di Piazzapulita, su La7, è Giuseppe Remuzzi, direttore dell’istituto di ricerche farmacologiche ‘Mario Negri’.

Pensa che il virus scomparirà prima? “Io vedo questi malati che non sono più quelli di prima. E questa – spiega ancora – non è una cosa piccola, ma è una cosa grande che fa impressione. Adesso stiamo facendo degli studi, e non troviamo gli ammalati per fare gli studi, è una cosa bellissima“. Ovviamente, aggiunge, “siamo prudentissimi, perché può darsi benissimo che ci sia una seconda ondata”. Ma per Remuzzi, “le persone contagiate oggi stanno decisamente meglio rispetto a quelle infettate due mesi fa“, e se ancora non sa “se è il virus è mutato o se a essere cambiata è la carica virale di ogni paziente”, Remuzzi può intanto affermare che “sembra di essere di fronte a una malattia molto diversa da quella che ha messo in crisi le nostre strutture”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background