Silvia Romano “neo terrorista”, bufera alla Camera per frase Pagano 

Momenti di tensione alla Camera quando il leghista Alessandro Pagano, durante la discussione sul decreto Covid, ha definito “neo terrorista” Silvia Romano, ‘appoggiandosi’ a quanto scritto da un quotidiano. Immediata la reazione della presidente di seduta Mara Carfagna che ha dapprima definito “improprio” e “inaccettabile” l’epiteto espresso in aula nei confronti della volontaria italiana.