Fase 2, su riaperture linee guida condivise tra Regioni 

Pubblicato da in data 14 Maggio 2020

Linee guida 'troppo stringenti', governo-regioni cercano soluzioni

Fotogramma

Pubblicato il: 15/05/2020 14:18

Sono troppo stringenti le linee guida stilate da Inail e Iss per le riaperture in sicurezza. Questa la riflessione maturata nel confronto tra governo e Regioni. Davanti alle perplessità manifestate dai governatori, a quanto apprende l’Adnkronos l’esecutivo avrebbe manifestato volontà di ascolto. Un nuovo incontro, forse già nelle prossime ore, si terrà per trovare una soluzione condivisa, che consenta di derogare ad alcune norme, considerate troppo stringenti, senza però far ricadere tutto il peso sulle Regioni. Un esempio su tutti è quello dei 4 metri quadrati previsti per i clienti di bar e ristoranti, giudicata eccessiva dalle Regioni e sulla quale avrebbe convenuto lo stesso esecutivo.

Una delle riflessioni emerse durante il confronto, spiegano all’Adnkronos fonti di governo, è quella sullo spazio di quattro metri quadrati per i clienti di bar e ristoranti, previsto dal protocollo: “è troppo… inapplicabile, porterebbe alla chiusura del 70% delle attività”, spiegano. E governo avrebbe convenuto. I 4 metri quadri sono previsti nelle linee guida stilate da Inail e Istituto superiore di sanità per il settore della ristorazione. “E’ una misura che va rivista, per trovare una soluzione condivisa”, spiegano le stesse fonti, affinché eventuali deroghe non ricadano sulle regioni.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background