Ricciardi: “Regioni non hanno imparato la lezione, ancora impreparate a seconda ondata” 

Pubblicato da in data 18 Maggio 2020

Ricciardi: Regioni non hanno imparato la lezione, ancora impreparate a seconda ondata

Pubblicato il: 19/05/2020 18:05

Le Regioni con modelli che hanno l’ospedale al centro sono state vittime predestinate della pandemia. Le grandi strutture lombarde saranno anche le migliori la mondo, ma non erano la risposta giusta. Vedo che le Regioni non hanno imparato la lezione shock ricevuta e stanno perdendo l’occasione di prepararsi per un seconda ondata a settembre-ottobre”. Lo ha evidenziato Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l’emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica, ospite dell’evento online ‘Covid-19: quali insegnamenti per il Ssn’ promosso dall’ Altems (Alta Scuola in Economia e Management dei Sistemi sanitari) dell’Università Cattolica di Roma.

Secondo Ricciardi “bisogna trovare un nuovo equilibrio tra centro e periferia, l’Agenas va rafforzata e va aggiunta un’altra agenzia che si occupi di tecnologia ed health assessment. Quest’ultima è una proposta già accettata dalla Conferenza Stato-Regioni, va calendarizzata e resa operativa”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background