Uccise il padre violento, Alex andrà ai domiciliari 

Pubblicato da in data 18 Maggio 2020

Uccise il padre violento, Alex andrà ai domiciliari

Fotogramma

Pubblicato il: 19/05/2020 17:51

Andrà ai domiciliari Alex, il 18enne accusato di aver ucciso il padre a coltellate la sera del 30 aprile scorso, in casa a Collegno al culmine di una lite nel tentativo di difendere la madre. I giudici del Riesame hanno accolto la richiesta del suo difensore l’avvocato Claudio Strata che aveva chiesto l’attenuazione della misura cautelare. Il ragazzo da questa sera sarà ospitato dalla famiglia di un suo compagno di classe. Del suo caso si era occupato anche la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina per permettergli di svolgere l’esame di maturità.

“Sono felicissimo per lui, se lo merita, anche per la mamma e per il fratello, per i quali Alex è un eroe, non è un assassino, ha salvato la mamma”. Lo afferma all’Adnkronos l’avvocato Claudio Strata dopo la concessione dei domiciliari da parte del tribunale del riesame di Torino. “Abbiamo chiesto agli inquirenti di estrarre gli audio registrati da Alex e dal fratello sui loro cellulari dai quali si capisce l’incubo orrendo vissuto per anni da questi due ragazzi e dalla povera mamma. In gergo lo chiamavano ‘lo schizzo’, il momento quando il padre diventava violento – riferisce l’avvocato -. I ragazzi hanno provato a chiedere aiuto, in particolare allo zio. La sera del 30 aprile, mezz’ora prima della tragedia, gli hanno scritto ‘cosa aspetti a intervenire, sei l’unico che lui ascolta’”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background