Fase 2, Cecchi Paone: “Basta attaccare i giovani per la movida” 

Pubblicato da in data 23 Maggio 2020

Fase 2, Cecchi Paone: Basta attaccare i giovani per la movida

Foto Fotogramma

Pubblicato il: 24/05/2020 21:22

“Basta attaccare i giovani per la movida”. Lo dice Alessandro Cecchi Paone, ospite di Massimo Giletti a ‘Non è l’arena’ su La7, parlando delle polemiche legate alla Fase 2.

“Smettetela di attaccare i giovani, sono stati bravissimi per due mesi, non hanno sgarrato una volta. Non sono loro i colpevoli dell’epidemia, sono le vittime. Se la movida non funziona è perché chi deve gestirla non la sa gestire. I sindaci non possono aprire e dire i bar e i lungomare si riempiono”, aggiunge.

“I giovani vanno solo a fare quello che si deve fare in un mondo libero. Dobbiamo allearci con i giovani e dire tre piccole cose: mascherina, poi qualcuno deve spiegare come si fa a bere una birra o uno spritz con la mascherina, distanza di sicurezza, non quella stupidaggine del distanziamento sociale che è contro Aristotele, e poi lavarsi molto le mani. Punto, questo si deve fare. Se invece li demonizziamo e minacciamo il lanciafiamme allora io difendo i giovani”, aggiunge Cecchi Paone.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background