Salvo Sottile: “Nessuna antipatia per Rienzi” 

Pubblicato da in data 23 Maggio 2020

Salvo Sottile: Nessuna antipatia per Rienzi

Foto Ipa/Fotogramma

Pubblicato il: 24/05/2020 16:41

Di Ilaria Floris

“Non c’è assolutamente, da parte mia, nessuna antipatia personale nei confronti di Rienzi. ‘Mi manda Rai 3′ è un fiore all’occhiello del servizio pubblico, è al servizio di tutti e rispetta tutte le associazioni dei consumatori. Risponde solo alle disposizioni della rete e della struttura che lo guida. Io sono solo il conduttore, per il resto c’è un team di autori che coordina gli interventi delle varie associazioni, non ho il potere di inibire la presenza di nessuno”. Così Salvo Sottile, contattato telefonicamente dall’Adnkronos, risponde al Codacons, che ha annunciato stamane una querela nei suoi confronti accusandolo di non aver invitato in trasmissione il presidente dell’Associazione Carlo Rienzi a causa di “un’antipatia personale” nei suoi confronti.

Caso Fedez: Codacons querela anche Burioni, Sottile e Sibilia

A quanto apprende l’Adnkronos da ambienti di ‘Mi manda Rai 3’, il motivo dell’esclusione del presidente del Codacons dalla trasmissione sarebbe legato al fatto che alcune associazioni dei consumatori hanno chiesto, agli autori della trasmissione, che prima di essere invitati a parlare tutti insieme venisse fatta chiarezza sulla raccolta fondi lanciata dal Codacons con un banner sul proprio sito e pubblicizzata come ‘a favore del Coronavirus’ e che in realtà appariva finalizzata a una raccolta fondi per lo stesso Codacons.

Occorre ricordare che lo stesso Codacons, dopo le accuse di Fedez che aveva definito il banner “ingannevole” e la richiesta di chiarimenti da parte di Sottile che aveva auspicato un intervento della magistratura, aveva sostituito subito il banner con uno ancora più chiaro e che non lasciava spazio a interpretazioni di sorta.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background