Di Maio: “Recovery Fund per abbassare le tasse e uscire dalla crisi” 

Pubblicato da in data 26 Maggio 2020

Di Maio: Recovery Fund per abbassare le tasse e uscire dalla crisi

(Fotogramma)

Pubblicato il: 27/05/2020 16:02

Stima per i leader stranieri con cui ha avuto a che fare, orgoglio per aver portato sulla poltrona di Palazzo Chigi il premier Conte e l’impegno per far ripartire l’Italia abbassando le tasse con i fondi del Recovery Fund per uscire dalla “più grande crisi economica mai vissuta”. Luigi Di Maio ospite di Maurizio Costanzo a ‘L’intervista’ ripercorre questi mesi complicati alla guida della Farnesina tra coronavirus e casi delicati come il sequestro di Silvia Romano.

Il presidente americano Donald Trump “è una persona vera, è come la vedete e questo l’apprezzo sempre – dice -. Lavora e porta avanti politiche per il bene del suo Paese: questo lo percepisci quando porta avanti iniziative che poi si possono condividere o meno. Vuole proteggere gli Stati Uniti e il popolo americano e questo è molto importante”. A proposito della cancelliera tedesca Angela Merkel, Di Maio afferma di essere stato “onorato quando mi ha detto ‘ho sentito parlare molto bene di lei’. E’ stato un riconoscimento importante”, mentre con il presidente francese Emmanuel Macron “a parte qualche tensione iniziale c’è stato modo di confrontarci”.

E il suo omologo francese Jean Yves Le Drian sarà in Italia il 3 giugno, annuncia Di Maio perché, dice, “non ci sto all’immagine dell’Italia come appestata. Tutti i Paesi devono sapere che l’Italia ha intere regioni dove ci sono zero contagi, altre con numeri irrisori”. E avverte: “Dal 15 giugno dobbiamo riaprire ai turisti”. Ma per il rilancio del turismo in Italia senza creare confusione all’estero è “importante – avverte Di Maio – che le regioni non facciano iniziative autonome. Sono a disposizione delle regioni – dice – per coordinare tutte le misure perché è importante dare un messaggio univoco”.

Ad ogni modo per ripartire secondo il leader pentastellato “la priorità adesso, se vogliamo affrontare la crisi, è abbassare le tasse. Se sbagliamo come nel 2008 non faremo altro che mettere in crisi altre famiglie”. Per questo lancia la proposta: “Usiamo i soldi del Recovery Fund per abbassare le tasse”. Solo così possiamo uscire da quella che, ricorda Di Maio, è la “più grande crisi economica mai vissuta”, tanto che durante le riunioni che si svolgono a livello internazionale vengono mostrati “grafici tre volte peggiori della crisi del 2008”. E dalla crisi del 2008, avverte Di Maio, dobbiamo imparare che la sanità e il sostegno ai redditi delle persone che hanno perso il lavoro “non vanno tagliati ma rafforzati” e che dobbiamo “radere al suolo la burocrazia e abbassare le tasse. O lo facciamo adesso o non lo faremo mai più”.

Quindi Di Maio rivendica al Movimento 5 Stelle la nomina di Giuseppe Conte a premier. È “uno dei grandi meriti del M5S – dice -. All’inizio ero molto preoccupato, quando lo abbiamo indicato”, ma “quella preoccupazione è diventata ammirazione perché ha saputo gestire molto bene quell’incarico, da neofita della politica”, ha sottolineato Di Maio. “Ci sono state volte che ci siamo detti chiaramente che su alcune cose non eravamo d’accordo”, ma è sempre stata “una questione di dinamiche politiche”, aggiunge il titolare della Farnesina. Mentre invia un avvertimento all’ex alleato Matteo Salvini parlando della votazione della Giunta per le immunità del Senato sull’autorizzazione a procedere per il caso Open Arms. “Sicuramente è stata una votazione travagliata però – dice il numero uno M5S – prima di arrivare a conclusioni aspetterei il voto del Senato”.

Quindi spende una parola anche per chiedere che si interrompa l’attenzione mediatica su Silvia Romano, la giovane cooperante italiana rapita in Kenya e rilasciata grazie al lavoro diplomatico del governo. “L’ho sentita una settimana fa e sento il padre periodicamente. Il papà mi ha detto che sta bene e secondo me quella famiglia ha bisogno che si abbassino i riflettori per elaborare quello che è successo”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background