Manfredi firma 2 nuovi decreti per reclutare ricercatori e Prof  

Manfredi firma 2 nuovi decreti per reclutare ricercatori e Prof

(Fotogramma)

Pubblicato il: 28/05/2020 18:23

Una nuova iniezione di ricercatori e professori per aumentare le potenzialità delle università e dei centri di ricerca italiani e alzare così il livello ci competitività del nostro sistema di ricerca e alta formazione sul piano internazionale. Con questo orizzonte il ministro dell’Università e Ricerca, Gaetano Manfredi ha annunciato di avere firmato “due nuovi decreti” dando così il via ai “piani straordinari 2020 per il reclutamento di ricercatori e professori”.

Siamo “troppo piccoli per competere a livello internazionale” per questo è “fondamentale investire su più ricercatori e un sistema di qualità” ha scandito il ministro.

In arrivo dal Mur 96,5 milioni di euro annui per i ricercatori precari. Il primo dei due decreti firmati oggi e relativo al piano straordinario per i ricercatori di tipo b), prevede infatti – sul totale complessivo di 111,5 milioni di euro per i due provvedimenti – uno stanziamento di 96,5 milioni annui a partire dal 2021 per il reclutamento di ricercatori precari e per il successivo consolidamento delle risorse alla fine del contratto triennale, una volta ottenuta l’abilitazione scientifica nazionale, nella posizione di professore di seconda fascia.