All’asta l’autoritratto di Saint-Exupery come ‘Piccolo Principe’ impiccato 

All'asta l'autoritratto di Saint-Exupery come 'Piccolo Principe' impiccato

Pubblicato il: 29/05/2020 18:06

di Paolo Martini

Va all’asta un disegno del “Piccolo Principe” impiccato alla forca, che l’autore donò alla sua amante americana come ricordo struggente del loro legame reciso. Giovedì prossimo, 4 giugno, un acquerello firmato da Antoine Saint-Exupéry (1900-1944) sarà in vendita presso la Sala Drouot di Parigi: considerato un autoritratto dello scrittore francese, è stimato circa 80.000 euro e sarà offerto per conto dello studio Ka Mondo per conto di un collezionista privato.

L’autore realizzò l’acquarello con un inchiostro marrone tra il 1942 e il 1943 a New York e secondo un comunicato di Drouot illustra la disperazione del romanziere quando decise di lasciare gli Stati Uniti e di allontanarsi per sempre dalla sua tenera amica americana Sylvia Hamilton. In quel triste ed oscuro frangente Saint-Exupéry si sarebbe raffigurato come il suo personaggio più famoso, “Il Piccolo Principe” dell’omonimo romanzo di grande successo, appeso a a una forca, con una corda intorno al collo, sul pianeta Terra. Sullo sfondo, dell’acquerello si vede una coppia abbracciata su una panchina, installata su un secondo pianeta chiamato “Fox Mgm”.

Durante il suo soggiorno a New York nel 1942 (due anni prima della sua tragica fine in mare, mentre pilotava l’aereo da guerra) Saint-Exupery, già sposato dal 1931 con Consuelo Suncin, incontrò e si innamorò della giornalista Sylvia Reinhardt, futura signora Hamilton. Da allora divennero amici inseparabili e Sylvia divenne una figura importante e una testimone privilegiata, poiché assistet­te alla stesura di “Il Piccolo Principe”. A lei, prima di partire per il Nord Africa, Saint-Exupéry affidò il prezioso manoscritto per la pubblicazione. E sempre a lei affidò molti disegni preparatori e schizzi, “tra cui questo Piccolo Principe impiccato”, ha precisato Ludovic Miran, esperto della casa d’aste parigina. Sylvia Hamilton cedette il manoscritto autografo del “Piccolo Principe” nel 1968 alla Morgan Library di New York con molti disegni. Poi vendette altri disegni otto anni dopo a Parigi, incluso quello che andrà all’asta giovedì prossimo.