Italia-Croazia, Giovanardi ad ambasciatore: “Per francobollo Rovigno usare dizione bilingue”  

Pubblicato da in data 31 Maggio 2020

Italia-Croazia, Giovanardi ad ambasciatore: Per francobollo Rovigno usare dizione bilingue

Pubblicato il: 01/06/2020 13:57

Usare la dizione bilingue sui francobolli dedicati alla città croata di Rovinj-Rovigno, nell’emissione che seguirà quella già stampata per il prossimo 4 giugno nella quale viene riportata la sola dizione croata Rovinj. E’ quanto chiede l’ex senatore Carlo Giovanardi in una lettera all’ambasciatore della Croazia. “Egregio signor Ambasciatore, mi rivolgo a Lei come amico della Croazia e come ex presidente della Associazione parlamentari amici della filatelia. Come Ella certamente saprà – scrive Giovanardi – il giorno 4 di giugno verranno emessi francobolli dedicati alla città croata di Rovinj-Rovigno , così come correttamente definita nel bollettino illustrativo firmato dal Rovinj Tourist Board. Purtroppo né nel Bollettino delle Poste Croate né sulle vignette dei francobolli viene riportata la dizione bilingue, presente invece nei timbri di annullo sulla corrispondenza in partenza da Rovinj-Rovigno e da altre localita’ dell’ Istria dove la Vostra legge riconosce il bilinguismo”.

“In Italia per esempio – ricorda Giovanardi – la recente serie dedicata alle Regioni riporta la dizione Trentino-Alto Adige Sud Tirol e Valle d Aosta Vallee d’ Aoste dedicati alle due Regioni dove per legge e’ riconosciuto il bilinguismo. Le segnalo anche il caso della Spagna che il 22 maggio 2004, in occasione delle nozze del figlio del Re, aveva fatto stampare francobolli con la scritta Felicitazioni in Castigliano , che mise regolarmente in circolazione, salvo poi affiancarli con francobolli identici, emessi con la stessa tiratura, con le quattro lingue riconosciute in quel paese”.

“Mi permetto pertanto, sulla scia di quanto scritto dall’Ufficio di Rovigno e delle vostre leggi sul bilinguismo, di suggerire oltre alla distribuzione il 4 di giugno dei 100.000 francobolli gia’ stampati con la dizione Rovinj, una ulteriore emissione di identici francobolli con la stessa tiratura, per evitare speculazioni commerciali, e con la dizione bilingue Rovinj-Rovigno. Sono convinto – conclude Giovanardi – che la comune adesione alla Unione Europea possa consentire ovunque il rispetto delle differenze linguistiche e culturali e di storie che affondano le radici nei secoli, cementando ancora di più una amicizia tra Italiani e Croati che a volte puo’ nutrirsi anche di piccoli ma significativi segnali”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background