Cina sconsiglia viaggi in Australia: “Atteggiamenti razzisti” 

Pubblicato da in data 5 Giugno 2020

Cina sconsiglia viaggi in Australia: Atteggiamenti razzisti

Afp

Pubblicato il: 06/06/2020 11:33

Il ministero della Cultura e del Turismo cinese ha sconsigliato ai suoi cittadini di recarsi in Australia a causa di atteggiamenti razzisti e violenti nei confronti dei residenti cinesi ed asiatici. “A causa dell’impatto della pandemia del coronavirus, la discriminazione razziale e la violenza contro le persone cinesi ed asiatiche in Australia sono aumentate in modo significativo. Il ministero ricorda i turisti cinesi di aumentare le misure di sicurezza e non recarsi in Australia”, recita la dichiarazione.

Immediata la reazione di Canberra, con il vice premier australiano, Michael McCormack, che ha negato ogni accusa. “Non vi è stata nessuna ondata di violenze contro le persone cinesi” ha affermato. Anche il ministro del Turismo australiano, Simon Birmingham, ha reagito definendo le affermazioni di Pechino “non basate sui fatti”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background