Salvini: “Conte ha pezzi di Stato contro? Andiamo al voto” 

Pubblicato da in data 8 Giugno 2020

Salvini: Conte ha pezzi di Stato contro? Andiamo al voto

(Fotogramma)

Pubblicato il: 09/06/2020 15:06

“Se il governo va avanti a litigare, su Mes, giustizia, autostrade, sarebbe meglio dare la parola a italiani che scelgono un Parlamento che dura 5 anni. Lo dico a Conte, che dice che non può più lavorare che ha pezzi di Stato contro”. Così Matteo Salvini, intervistato a 7Gold citando articoli di stampa che riportano delle lamentele del premier.

Il leader della Lega plaude poi al piano Colao rivendicando come “molti punti di Colao sono gli stessi proposti dalla Lega a marzo: taglio tasse, turismo e scuola, se anche la task force certifica che le proposte della Lega sono quelle che servono al Paese – sottolinea – speriamo che Conte almeno ascolti loro. Noi – ricorda Salvini – abbiamo sempre votato i provvedimenti che ritenevamo utili: i 25 miliardi, etc.. Ma se fai degli errori devo correggerli”.

Quanto al caso del governatore lombardo Fontana finito nel mirino di ‘Report’ per presunte forniture di camici alla Regione da parte di una ditta riconducibile alla moglie e al cognato, Salvini è netto: “È accusato di aver regalato 500mila euro di camici agli ospedali lombardi? Se è così, se è reato, allora andiamo a vivere su Marte. Uno come Fontana – ricostruisce Salvini – sceglie di trasformare un appalto in una donazione e un giornalista della Rai gli va a rompere le balle. I problemi dei lombardi – afferma – sono la cassa integrazione che non c’è, non i camici regalati”.

Mentre commentando la morte del 14enne travolto a Roma sulle strisce da un automobilista risultato positivo ai test di alcol e droga il leader leghista si scaglia contro l’uso di sostanze stupefacenti: “150 all’ora, droga e alcol, roba da matti, la droga fa male. Non esistono droghe leggere – afferma – la droga fa sempre male, è merd…”.

Il leader del Carroccio usa poi i dati positivi del turismo in Sicilia con “oltre 40mila ingressi nei musei e nei parchi siciliani” per invitare tutti a fare vacanze made in Italy: “Ha ragione il nuovo assessore leghista ai Beni Culturali, Alberto Samonà, ‘il miglior vaccino è la bellezza’. Quest’estate niente isole straniere ma vacanze italiane!”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background