Alberto Sordi: Montesano, ‘l’insegnamento più grande? La sua serietà professionale’ 

Pubblicato da in data 14 Giugno 2020

Alberto Sordi: Montesano, 'l'insegnamento più grande? La sua serietà professionale'

Pubblicato il: 15/06/2020 20:01

di Ilaria Floris

“L’insegnamento più grande di Alberto Sordi? La sua grandissima serietà professionale, la generosità, l’amore per la famiglia. E poi, naturalmente, la sua grande ironia romana“. Così Enrico Montesano descrive all’Adnkronos, nel giorno del centenario dalla nascita, il grande Alberto Sordi. “Il giornalista Giancarlo Governi, che è un ‘sordologo’, mi dice sempre che lui, dovunque si trovasse, faceva in modo di stare a pranzo con le sorelle” rivela Montesano che, a teatro, ha interpretato uno dei più famosi personaggi di Albertone, ‘Il Marchese del Grillo’.

“Abbiamo lavorato sulla sceneggiatura del film per fare la commedia musicale, e da quel momento sulla mia scrivania c’è la foto di Alberto”, dice con affetto l’attore, che ricorda: “C’era un momento a teatro, quando arrivava il famosissimo sonetto del Belli ‘Li sovrani der monno vecchio’, in cui è contenuta la celebre frase ‘io so’ io, e voi nun sete un ca**o’, in cui io dicevo solo la prima parte, e tutto il pubblico, in coro, si sfogava ricordando Alberto e urlava la seconda parte”.

Per finire, Montesano rivela un particolare che dice di aver scoperto proprio in questi giorni: “Ho scoperto di essere nato nella stessa strada dove è nato Alberto Sordi, via Vettor Fausto alla Garbatella -dice l’attore romano- Papà Pietro Sordi aveva casa al blocco appresso al nostro. Siamo nati nella stessa strada, incredibile. Un modo per sentirlo ancora più vicino”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background