Coronavirus, Lopalco contro i no-vax 

Pubblicato da in data 14 Giugno 2020

Coronavirus, Lopalco contro i no-vax

Foto Fotogramma

Pubblicato il: 15/06/2020 14:14

“Ai furbacchioni capipopolo della galassia no-vax non è sembrato vero poter far nuovamente sentire la propria voce e ravvivare la loro propaganda fortemente ammosciata dalla presenza di un virus la cui pericolosità è sotto gli occhi di tutti”. L’epidemiologo dell’università di Pisa Pierluigi Lopalco, a capo della Task force coronavirus della Regione Puglia, commenta così le reazioni che ha scatenato sui social l’annuncio del ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla mossa dell’Italia per attrezzarsi in vista dell’arrivo di un vaccino anti Covid-19.

“E’ già capitato a Beatrice Lorenzin, ora è la volta di Roberto Speranza. Se un ministro della Salute fa il suo dovere, incentivando le politiche di prevenzione, deve sorbirsi gli attacchi della schiera aggressiva e ben organizzata dei cosiddetti no-vax”, osserva l’esperto secondo il quale “l’accordo sottoscritto da Speranza in Europa è sacrosanto. Ricordo bene cosa successe nel 2009 per il tentennamento nell’opzionare il vaccino pandemico H1N1”, contro la cosiddetta influenza ‘suina’: “Il vaccino arrivò tardi, non accompagnato da alcuna campagna di comunicazione adeguata (ricordate Topo Gigio?) e in Italia restarono milioni di dosi mai somministrate”.

“Se davvero dovesse arrivare un vaccino Covid-19 sicuro ed efficace – sottolinea Lopalco su Facebook – è importante sapere quante dosi saranno allocate dai produttori ai Paesi europei. Solidarietà al ministro da parte di tutti noi”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background