Casamonica, l’intercettazione: “Proteggemo Roma, ce vonno distrugge” 

Pubblicato da in data 15 Giugno 2020

Casamonica, l'intercettazione: Proteggemo Roma, ce vonno distrugge

Fotogramma

Pubblicato il: 16/06/2020 12:54

Perché i Casamonica proteggono Roma, invece hanno stufato, i napoletani vonno entrà, la camorra vò entrà a Roma e i calabresi vonno entrà a Roma, je dà fastidio perché noi proteggemo Roma’”. Così Guido Casamonica, figlio di Ferruccio, in un’intercettazione si lamentava dei provvedimenti giudiziari emessi nei confronti di altri membri del clan, sostenendo che l’annientamento dell’organizzazione fosse finalizzata a consentire alle organizzazioni forti di mettere le mani su Roma. “Devono far entrare le organizzazioni forti a Roma ecco perché ce vonno distrugge a noi”.

Intercettazioni, audio e video, oltre al ruolo fondamentale delle dichiarazioni di 4 collaboratori di giustizia. E’ così che si è arrivati all’operazione di oggi contro il clan Casamonica a Roma. Importanti in particolare le dichiarazioni di un membro “intraneo” alla famiglia che ha potuto tracciare l’organigramma dell’organizzazione, riferire in merito alle attività delittuose perpetrate e, soprattutto, spiegare le dinamiche interne al gruppo, impossibili da ricostruire in altro modo considerato l’utilizzo del sinti, lingua difficilmente decifrabile. Grazie a queste dichiarazioni è stato possibile non solo riscontrare i singoli episodi delittuosi ma soprattutto dimostrare “l’esistenza di un sodalizio criminoso – spiegano investigatori e inquirenti – caratterizzato, nel suo operare, da modalità evidentemente mafiose”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background