Milan poker a Lecce e aggancio al Napoli 

Pubblicato da in data 21 Giugno 2020

Milan poker a Lecce e aggancio al Napoli

Foto Fotogramma

Pubblicato il: 22/06/2020 21:51

Il Milan cala il poker a Lecce, il Brescia pareggia a Firenze. Si chiudono così i primi due match del 27° turno di serie A. Il Milan di Pioli si impone 4-1 e con 39 punti aggancia il Napoli al sesto posto, mentre i salentini guidati da Liverani restano terz’ultimi a 25.

I rossoneri passano in vantaggio al 26′ del primo tempo grazie al gol di Castillejo. Sempre nella prima frazione di gioco alla squadra di Liverani viene annullato un gol di Meccariello al 36′ dal Var per fuorigioco. Ad inizio ripresa, al 54′, il Lecce trova il gol del pari. L’arbitro Valeri indica il dischetto dopo uno scontro in area tra Gabbia e Babacar e Mancosu non sbaglia, spiazzando Donnarumma. Il Milan reagisce subito e al 55′ torna in vantaggio con Bonaventura. Conclusione di Calhanoglu dal limite, Gabriel respinge in avanti, sul pallone si avventa Bonaventura che col piatto riporta subito avanti la squadra di Pioli.

Poco dopo arriva il tris in contropiede. Clamoroso errore del Lecce che si riversa tutto in attacco sugli sviluppi di un corner a favore lasciando nella trequarti rossonera solo Saponara su Rebic. Il croato servito sulla corsa si invola tutto solo verso la porta di Gabriel e lo batte per il 3-1. Il Lecce accusa il colpo e al 72′ capitola ancora: Calhanoglu apre al limite di destra per Conti che mette il pallone in area dove Leao anticipa Lucioni e di testa infila Gabriel per il definitivo 4-1.

Nell’altro match che apre la giornata Fiorentina e Brescia chiudono in parità sul punteggio di 1-1. Un punto che serve poco al Brescia che sale a 21 punti ma resta ultimo in classifica, mentre i viola di Iachini salgono a 30 punti.

Brescia in vantaggio al 17′ del primo tempo grazie al calcio di rigore realizzato da Donnarumma, il pareggio dei viola arriva al 29′ con Pezzella di testa. Tante occasioni nella ripresa ma nessun gol, con i viola che restano in dici uomini per l’espulsione di Caceres al 70′ a cui segue quella, per proteste, un minuto dopo del tecnico Iachini.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background