Azzolina: “Settembre a scuola in presenza e in sicurezza” 

Pubblicato da in data 30 Giugno 2020

Azzolina: Settembre a scuola in presenza e in sicurezza

Lucia Azzolina (Fotogramma)

Pubblicato il: 01/07/2020 11:15

“Nel mese di settembre 2020, le attività didattiche riprenderanno in presenza e in sicurezza su tutto il territorio nazionale”. Lo ha affermato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina in audizione in Commissione Istruzione del Senato.

“Le singole scuole saranno chiamate ad operare nel rispetto di un complesso equilibrio tra sicurezza, benessere socio-emotivo di studenti e personale scolastico, qualità dei contesti e dei processi di apprendimento e rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione – ha spiegato Azzolina – il loro lavoro sarà accompagnato dall’Amministrazione centrale e periferica e dagli Enti Locali”.

“Sugli esami del secondo ciclo – ha detto ancora la ministra – ci tengo a ribadire che averli fatti in presenza non è stato affatto un risultato scontato. Abbiamo voluto con forza che fosse così. Ci siamo adoperati per appositi protocolli di sicurezza siglati con le organizzazioni sindacali, abbiamo lavorato ogni giorno perché tutto potesse funzionare per il meglio. Credo che l’obiettivo sia stato raggiunto pienamente. Gli esami si sono svolti in presenza e in sicurezza. Decine di ragazzi ci scrivono per aver garantito loro questa opportunità. In molti si erano dichiarati contrari. Ma siamo andati avanti”.

“Vogliamo digitalizzare la scuola e farlo in fretta – ha continuato Azzolina -. Abbiamo stanziato oltre 400 milioni di euro, aumentandoli dagli iniziali 200, per potenziare la connettività delle scuole negli istituti. Li prevede il Piano Scuola approvato di recente dal Comitato nazionale per la Banda Ultralarga. L’obiettivo è garantire rapidamente una connessione veloce (velocità a 1 Gbit con 100 Mbits di banda garantita) all’81,4% dei plessi scolastici, quelli del primo e secondo ciclo, per un totale di 32.213 edifici. Previsti anche voucher per le famiglie: fino a 500 euro, in base all’Isee, per connessioni veloci, pc e tablet”.

“L’approvazione del Piano – ha aggiunto – rappresenta un passo importante. Con i fondi aggiuntivi delle Regioni e altre economie di spesa puntiamo a raggiungere progressivamente il 100% degli edifici scolastici. – ha aggiunto Azzolina – Ringrazio anche in questa sede il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, la Sottosegretaria al Mise, Mirella Liuzzi, e, la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, per la collaborazione e per aver messo la scuola al centro delle attività del Comitato, recuperando velocemente ritardi che si sono accumulati nel corso degli anni. Ringrazio poi le Regioni che gestiranno queste risorse e lavoreranno con noi per attuare il Piano”.

“Nessuno ha mai affermato che la didattica digitale possa o debba sostituire la didattica in presenza – ha precisato la ministra -. La configurazione concettuale e concreta dell’attività ‘a distanza’ rappresenta una sfida e al contempo un’opportunità, complementare alla didattica in presenza. Abbiamo supportato, stiamo supportando e supporteremo le scuole in ogni passaggio, anche in vista della ripresa a settembre. Saremo sempre al fianco della comunità scolastica tutta. Soprattutto quando, come avvenuto anche di recente, le scuole, presidio di legalità, sono oggetto di atti delinquenziali, che combattiamo e combatteremo sempre”.

A tal proposito, Azzolina commenta: “Quanto accaduto alla scuola ‘Pertini’ di Palermo e alla ‘Montale’ di Napoli, infatti, e’ intollerabile. Ribadisco quanto ho già affermato anche in altre sedi istituzionali. Chi offende la scuola, colpisce lo Stato. Ho parlato con le dirigenti scolastiche dei due istituti e il ministero ha subito assicurato un sostegno concreto per riparare i danni subiti e ripartire”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background