Bellanova: “Regolarizzazioni? Informare chi sta nei ghetti” 

Pubblicato da in data 8 Luglio 2020

Bellanova: Regolarizzazioni? Informare chi sta nei ghetti

Fotogramma

Pubblicato il: 09/07/2020 08:29

“Dobbiamo avere chiaro che un lavoratore che è rinchiuso nei ghetti, messo nelle condizioni di sentirsi irregolare, di non avere identità, ha bisogno innanzitutto di essere informato per farlo uscire dai ghetti e fargli fare richiesta di un permesso di soggiorno temporaneo. Per quanto riguarda i lavoratori domestici, dove pure c’è il caporalato da parte di alcune associazioni, si accede più facilmente alle informazioni”. Così il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova ai microfoni della trasmissione ‘Res Publica’ su Cusano Tv Italia.

“Chi sta nei ghetti, rinchiuso in casolari dove non c’è l’accesso all’acqua e alla luce, è molto più difficile che arrivi l’informazione. Intanto è importante che oltre 80mila abbiano utilizzato questo strumento, c’è tempo fino al 15 agosto, dobbiamo fare ogni sforzo per informare quanto più possibile queste persone della possibilità di richiedere il permesso di soggiorno – aggiunge – Se hanno un datore di lavoro con cui hanno un rapporto irregolare, possono regolarizzare la loro posizione. Quelli che invece non troveranno nessuno che li accompagnerà, possono farlo da soli accedendo allo strumento del permesso temporaneo che potrà essere trasformato in permesso di soggiorno per lavoro nel momento in cui avranno un contratto”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background