Ue, Centeno: “Gara serrata per presidenza Eurogruppo” 

Ue, Centeno: Gara serrata per presidenza Eurogruppo

(Afp)

Pubblicato il: 09/07/2020 15:13

Oggi nell’Eurogruppo “eleggeremo il ministro che guiderà le discussioni nel futuro. Abbiamo tre candidati eccellenti, che hanno raccolto sostegni dai colleghi. Questa gara serrata dimostra che l’Eurogruppo è più importante ed influente che mai. Sono sicuro che lascerò l’Eurogruppo in buone mani”. Lo dice il presidente dell’Eurogruppo Mario Centeno, in un videomessaggio pubblicato oggi, in occasione dell’ultima riunione dell’organismo informale sotto la sua presidenza, riunione che si terrà in videoconferenza.

I candidati alla presidenza dell’Eurogruppo sono tre: la spagnola Nadia Calvino, il lussemburghese Pierre Gramegna e l’irlandese Pascal Donohoe. Per essere eletti occorre la maggioranza relativa (10 voti su 19). Se nessuno la raggiungerà nella prima votazione, allora il ministro che ha preso meno voti dovrebbe ritirarsi, dopodiché si terrà un altro voto a due e infine un voto all’unanimità sul vincitore.

Il voto è segreto e avverrà tramite un’applicazione via Internet: ai risultati avranno accesso solo due funzionari del Consiglio e il numero dei voti ottenuti da ciascun candidato non sarà comunicato se non ai diretti interessati, ha spiegato un alto funzionario Ue. L’Eurogruppo non è propriamente un’istituzione dell’Unione Europea, ma un organismo informale che ha una trasparenza “limitata”, secondo Transparency International.