Contagiati esclusi da voto regionale in Spagna, è polemica 

Contagiati esclusi da voto regionale in Spagna, è polemica

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 11/07/2020 16:35

Fa discutere in Spagna la decisione delle autorità di escludere i contagiati dal voto alle elezioni regionali in Galizia e nei Paesi Baschi. Il provvedimento riguarda circa 450 persone che ne sono state informate per lettera, dopo che era scaduto il termine per il voto postale.

La decisione coinvolge non solo le persone infette che si trovano in quarantena, ma anche chi è in attesa dei risultati del test. Il divieto si estende inoltre a chi manifesta sintomi del covid -19 il giorno del voto. Le autorità basche hanno ricordato oggi che chi violerà la quarantena uscendo di casa per andare a votare commetterà “un reato contro la salute pubblica”.

Dalle colonne di El Mundo, il professore di diritto amministrativo Andres Betancor, ha parla di decisione “mostruosa” chiedendo alle autorità di garantire il diritto di voto anche a chi è in quarantena. Mentre il professore di diritto costituzionale Xavier Arbos stigmatizza un provvedimento “assolutamente incostituzionale”. Originariamente previste per il 5 aprile, le elezioni amministrative in Galizia e nei Paesi Baschi sono state rinviare a domani a causa della pandemia.