Juve-Atalanta 2-2, bianconeri vedono scudetto 

Pubblicato da in data 10 Luglio 2020

Juve-Atalanta 2-2, bianconeri vedono scudetto

Afp

Pubblicato il: 11/07/2020 23:43

La Juventus si avvicina al nono scudetto consecutivo. I bianconeri soffrono, vanno sotto per due volte in casa contro una strepitosa Atalanta ma riescono a rimontare in entrambe le occasioni grazie a due calci di rigore trasformati da Ronaldo, l’ultimo al 90′. Di Zapata e Malinovsky le reti degli ospiti. Un punto che permette ai bianconeri di salire a quota 76, 8 punti in più della Lazio e 9 della squadra bergamasca a 6 giornate dalla fine del campionato.

La Dea parte subito con il piede schiacciato sull’acceleratore e dopo 6 minuti va vicina al vantaggio: cross di Castagne e colpo di testa di Zapata di poco alto. Poco dopo Hateboer trova Ilicic al limite dell’area, sinistro a giro dello sloveno a palla sul fondo. I tempi del gol sono maturi e infatti arriva al 16′: Gomez serve Zapata in area, il colombiano si libera di Bentancur e batte Szczesny con un rasoterra. I padroni di casa provano a scuotersi ma non riescono a trovare spazi nell’attenta difesa nerazzurra che mostra grande sicurezza e personalità. Al 33′ lampo di Dybala con un sinistro dal limite dell’area deviato in angolo. Prima della fine del primo tempo ci prova Ilicic.

La Juventus entra in campo molto più convinta nella ripresa e attacca con più decisione. Al 10′ viene premiata da un calcio di rigore concesso da Giacomelli per un fallo di mano in area di de Roon su un cross di Dybala. Dagli 11 metri Ronaldo non sbaglia, supera Gollini firmando l’1-1. A metà ripresa Dea di nuovo insidiosa, sugli sviluppi di un corner la palla arriva ad Hateboer che di testa manda fuori di poco.

Alla mezz’ora Malinovskyi, appena entrato per Gomez, mette i brividi ai bianconeri con un velenoso diagonale fuori per questione di centimetri. Due minuti più tardi grande stop e conclusione di sinistro di Ronaldo, super intervento di Gollini. Al 35′ bergamaschi di nuovo in vantaggio con Malinovskyi, Muriel serve l’attaccante ucraino che con un potente destro batte Szczesny. Al 90′ ingenuo fallo di mano di Muriel, Giacomelli concede ancora un rigore e CR7 firma il 28° gol in Serie A avvicinando la sua squadra all’ennesimo scudetto.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background