Autostrade, piano da 3,4 miliardi che non piace ai 5S 

Pubblicato da in data 11 Luglio 2020

Autostrade, piano da 3,4 miliardi che non piace ai 5S

Fotogramma

Pubblicato il: 12/07/2020 07:51

Un risarcimento di 3,4 miliardi per evitare il procedimento di revoca e chiudere un braccio di ferro iniziato con la tragedia del crollo del ponte Morandi. Questo, a quanto apprende l’Adnkronos da fonti di primo livello, il piano di Autostrade inviato ieri al governo, che prevederebbe anche 13,2 miliardi di investimenti e 7 di manutenzioni, nonché un taglio dei pedaggi.

Messa inoltre nero su bianco la disponibilità dell’azienda di aprire il capitale a nuovi investitori, una strada che passa dall’aumento di capitale. Elemento di assoluta novità, è che nell’offerta targata Aspi, viene assicurato all’Adnkronos, non figurerebbe la richiesta di modifica del decreto Milleproroghe. Si tratta, in altre parole, dell’articolo che riduceva l’indennizzo, in caso di revoca, a 7 miliardi, cifra di gran lunga più bassa dei 23 miliardi previsti dalla convenzione siglata nel 2008. Nessuna richiesta di modifica, dunque, nella speranza di chiudere la partita con un accordo.

Ma il piano non basta a convincere i grillini. “Per noi resta no”, spiegano fonti di primo piano del M5S all’Adnkronos ‘bocciando’ la proposta. Per i 5S la via maestra resta dunque quella della revoca o in alternativa l’uscita di scena dei Benetton da Aspi, senza ruoli di minoranza. Ma a questo punto la parola decisiva spetterà al Cdm, dove le posizioni delle forze di maggioranza restano distanti.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background