Pensioni, Misiani: “Quota 100 non si tocca fino al 2021” 

Pubblicato da in data 11 Luglio 2020

Pensioni, Misiani: Quota 100 non si tocca fino al 2021

Fotogramma

Pubblicato il: 12/07/2020 10:08

“Quota 100 scade nel 2021 e non verrà prorogata”. Lo dice Antonio Misiani, viceministro all’Economia in un’intervista a ‘la Repubblica’, in risposta alla richiesta del premier olandese Mark Rutte di abolire l’anticipo pensionistico. E aggiunge: “Non è questo il momento di polemiche inutili o discussioni ideologiche su Quota 100, quanto di scrivere il Recovery Plan italiano. I governi dei Paesi frugali devono liberarsi dal condizionamento dei populisti come Wilders che è amico di Salvini, ma nemico dell’Italia. E in Italia dobbiamo andare oltre l’idea sbagliata che le riforme siano imposizioni esterne da rifiutare anziché necessità assoluta per la ripresa”.

“Siamo pronti a riavviare il confronto con le parti sociali e le opposizioni” spiega Misiani, nell’ottica di arrivare antro dicembre 2021 a un superamento di Quota 100. “Le scelte strategiche sul futuro del Paese – aggiunge – vanno condivise. Discutiamo tanto di numeri e risorse in arrivo – oltre 260 miliardi tra Sure, Recovery Fund e altri programmi europei – e pochissimo di come vogliamo spenderli. Io credo ad esempio che per gestire i nuovi fondi Ue dovremmo istituire un’Agenzia ad hoc. Temi da affrontare subito per non cadere in discussioni politiciste e non perdere un’occasione storica offerta dall’Europa all’Italia”.

Quanto alle riforme su cui punterà il governo nel Recovery Plan italiano, Misiani indica “la modernizzazione della macchina pubblica e del fisco. Una nuova politica industriale che ruoti attorno a un’alleanza tra Stato e privati. Il rafforzamento del welfare, della sanità e degli ammortizzatori”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background