Santa Sofia, Salvini in protesta sotto consolato Turchia 

Pubblicato da in data 12 Luglio 2020

Santa Sofia, Salvini in protesta sotto consolato Turchia

Pubblicato il: 13/07/2020 18:21

Presidio della Lega a Milano sotto la sede del consolato turco per protestare contro la decisione del governo della Turchia di trasformare Santa Sofia a Istanbul in una moschea. Alla protesta partecipano Matteo Salvini, leader della Lega, e una cinquantina di persone. Sui cartelli e sugli striscioni si leggono gli slogan ‘Giù le mani da Santa Sofia’, ‘Mai la Turchia in Europa’ e ‘Santa Sofia non è una moschea’.

“Non è possibile che i patrimoni storici e culturali prima ancora che religiosi della cristianità nel mondo vengano trasformati in moschee. Non è possibile che il fanatismo islamico cancelli secoli di storia, di diritti, di libertà e conquista. E quindi non è possibile che il regime turco possa permettersi di trasformare le chiese in moschee senza che nessuno apra bocca. Siamo vicini alla sofferenza del Santo Padre”, ha detto Salvini, aggiungendo: “Speriamo che la comunità internazionale reagisca e che l’Unione europea, che sta riempiendo il regime turco di miliardi, reagisca. Anche perché hanno detto che è solo il primo passo. A furia di chinare il capo, tra un po’ ci troviamo una moschea al posto del Duomo”.

“Io -ha aggiunto- bloccherei qualsiasi tipo di finanziamento al regime turco e chiuderei una volta per tutte ogni ipotesi di adesione della Turchia all’Europa. Abbiamo dato più di dieci miliardi di euro a un regime che trasforma le basiliche in moschee e penso che abbiano esagerato. Dal governo sento silenzio e da cittadino italiano mi vergogno di questo silenzio”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background