Aspi, De Micheli: “Nessun esproprio ai Benetton” 

Pubblicato da in data 15 Luglio 2020

Aspi, De Micheli: Nessun esproprio ai Benetton

Fotogramma /IPa

Pubblicato il: 16/07/2020 08:47

“Non c’è alcun esproprio. C’è una soluzione industriale che evita la revoca della concessione ad Aspi e prevede la graduale uscita di Benetton. Abbiamo raggiunto un accordo per un’alternativa all’attuale governance”. A sottolinearlo è la ministra delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli in un’intervista a ‘La Stampa’. E, puntualizza, il Governo non si sostituisce alla magistratura nella decisione sulla colpevolezza del crollo del Ponte Morandi. “Non è così. Lo Stato ha detto all’attuale azionista di Aspi che ci sono problemi di affidabilità”.

E, spiega, “le colpe le decide la magistratura, l’affidabilità di un concessionario la stabilisce il concedete, in questo caso il ministero delle Infrastrutture sulla base di perizie”. “Il nostro lavoro ha accertato che le concessioni erano troppo favorevoli ai privati”, dice De Micheli ricordando che le concessioni sono del 2008 “dunque, il Governo Berlusconi”.

“Abbiamo revisionato le concessioni – prosegue De Micheli – e abbiamo verificato una serie di gravi inadempimenti da parte del concessionario. Non solo sul Ponte di Genova ma sull’intera rete autostradale italiana. Abbiamo trovato gravi problemi di affidabilità”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background