Dl Rilancio, da nuove norme precari al ‘premio Covid’, le novità in sanità 

Pubblicato da in data 15 Luglio 2020

Dl Rilancio, da nuove norme precari al 'premio Covid', le novità in sanità

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 16/07/2020 16:04

La stabilizzazione dei precari della sanità, il ‘bonus’ Ecm esteso a tutti gli operatori sanitari, un ‘premio Covid’ fino a 2mila euro per gli operatori sanitari impegnati in questi mesi nella gestione dell’emergenza, l’introduzione degli psicologi all’interno delle Usca, i nuovi fondi per le borse di studio per i corsi di formazione specifica in medicina generale. E poi l’istituzione della scuola di specializzazione in Medicina e cure palliative, la possibilità per le Regioni di passare alla farmacia in ‘distribuzione per conto’ una serie di farmaci attualmente distribuiti direttamente dalle Asl. Sono alcune delle misure contenute del Dl Rilancio, approvato in via definitiva questa mattina dal Senato.

Nel provvedimento è previsto anche un intervento sulla formazione dei medici con un nuovo aumento dei contratti per la specializzazione, un aumento di risorse per la sanità privata vincolate al lavoro effettivamente svolto da queste strutture nel corso dell’emergenza epidemiologica e cambieranno le misure per le sperimentazioni cliniche con un nuovo ruolo affidato al Comitato etico.

Sono previste anche linee guida per la gestione dell’emergenza epidemiologica nelle Rsa, per le persone con disabilità e altri soggetti in condizione di fragilità; la remunerazione del personale delle Centrali numero unico 112, l’estensione delle norme in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata a operatori sanitari vittime del Covid-19.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background