Berlusconi: “Recovery approvato come volevamo, ora serve Mes” 

Berlusconi: Recovery approvato come volevamo, ora serve Mes

Silvio Berlusconi (Fotogramma)

Pubblicato il: 21/07/2020 13:58

Il Recovery Fund “è stato approvato senza cambiamenti rilievo e in effetti così è accaduto. Certamente questo difficile compromesso deve far riflettere sul futuro, sui pericoli per l’Europa del condizionamento che i partiti sovranisti esercitano sulla politica di diversi Paesi europei”. Lo ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi al Tg5.

“Per l’Italia”, l’accordo “è una notizia positiva -ha aggiunto- perché l’ammontare totale dei fondi a nostra disposizione è salito da 170 miliardi a 208 miliardi e perché una parte importante di questa somma è rappresentata da sussidi a fondo perduto che non dovremo restituire. Tuttavia il percorso è ancora lungo e i fondi saranno disponibili solo nel secondo trimestre dell’anno prossimo a condizione che l’Italia presenti un piano di riforme che sia accettato in Europa e deve essere un piano coerente con lo sviluppo, non di tipo assistenzialista o statalista”.

Al governo Fi chiede, ha aggiunto Berlusconi, “nell’interesse dell’Italia, che l’opposizione sia stavolta davvero coinvolta nelle decisioni e credo anche che proprio i tempi lunghi del Recovery Fund rendano assolutamente indispensabile utilizzare nel frattempo gli altri strumenti che l’Europa ci mette a disposizione, a partire dai 37 miliardi del Mes e dai 20mila dei fondi Sure che sono disponibili subito, perché la sanità e il lavoro non possono intendere”.