Legge elettorale, Zingaretti: “Era impegno e va votata”   

Legge elettorale, Zingaretti: Era impegno e va votata

(Foto Fotogramma)

Pubblicato il: 21/07/2020 20:47

“Rispetto al dibattito di queste ore è utile chiarire che da parte del Pd non c’è alcuna richiesta di “accelerare” l’iter della legge elettorale. Casomai si tratta di recuperare un ritardo”. Lo dice Nicola Zingaretti.

“Nell’accordo alla base di questo Governo, stabilito nell’agosto del 2019, è contenuta la scelta della riduzione del numero dei parlamentari insieme ad alcune modifiche dei regolamenti e ad una nuova legge elettorale per scongiurare rischi di pesanti distorsioni della rappresentanza -prosegue il segretario del Pd-. Il Pd dopo pochi giorni dall’avvio del Governo ha onorato l’impegno di votare la riduzione. Tutte insieme le forze di maggioranza, con una riserva di Leu, dopo mesi di confronto hanno approvato un testo che deve essere votato ora, con un confronto parlamentare anche con le opposizioni”.

“Fino a qualche settimana fa eravamo tutti d’accordo. Almeno in un ramo del Parlamento deve essere votato prima del referendum del 20 settembre il testo base, se non vogliamo perdere credibilità rispetto ad impegni solennemente e collegialmente assunti. Su questo punto margini di ambiguità nella maggioranza non possono esistere”, sottolinea ancora Zingaretti.