Inter-Fiorentina 0-0 e la Juve domani può festeggiare 

Pubblicato da in data 21 Luglio 2020

Inter-Fiorentina 0-0 e la Juve domani può festeggiare

Lukaku (Immagine di repertorio, Fotogramma)

Pubblicato il: 23/07/2020 00:01

L’Inter non va oltre lo 0-0 contro la Fiorentina e vede allontanarsi la Juventus capolista che in caso di vittoria domani in trasferta contro l’Udinese vincerà matematicamente lo scudetto. A San Siro i nerazzurri colpiscono due pali ma non riescono ad avere la meglio di una coriacea squadra viola. La classifica vede ora i nerazzurri scavalcati al secondo posto dall’Atalanta, i bergamaschi sono a 74, a 73 la squadra di Conte. Sale invece a 43 punti la formazione toscana.

Al 4’ occasione per la squadra di Conte, dopo un batti e ribatti in area la sfera arriva sui piedi di Lukaku ma Terracciano compie un miracolo sul belga e salva. Insistono i nerazzurri, tiro cross dalla destra di Candreva, il portiere viola respinge, dal limite ci prova Barella ma l’estremo difensore alza sopra la traversa. La replica dei toscani è in un destro di Ribery che Handanovic contiene.

Al 17’ Eriksen crossa per Lukaku che in torsione colpisce la traversa. Infortunio per De Vrij costretto a uscire per Ranocchia. Al 33’ grande occasione per Lukaku che riceve palla nel cuore dell’area, sul tiro incrociato dell’attaccante si avventa Terracciano che riesce a salvare. La ripresa ricomincia con lo stesso copione della prima frazione con l’Inter in pressione a caccia del gol. Al 51’ Candreva riceve palla sulla destra e insacca ma il guardalinee alza la bandierina.

Al 52’ Alexis Sanchez si muove negli spazi stretti e trova il tiro dal limite ma la sfera si stampa sul palo. Contropiede della Viola con Cutrone che attende l’arrivo di Ribery, il francese serve a destra Duncan che ripassa a Ribery, l’ex Bayern scarica per l’accorrente Castrovilli ma il destro rasoterra è bloccata da Handanovic.

Il tempo scorre e l’Inter non riesce a fare breccia nella retroguardia della Fiorentina. Al 70’ ci prova Moses, entrato al posto di Candreva, con un rasoterra sul primo palo che non impensierisce Terracciano.

Al 78’ occasione in contropiede per i toscani, Chiesa arriva al limite e mette dentro per Lirola che tocca a colpo sicuro ma Handanovic si salva d’istinto. Poco dopo Barella addomestica un pallone vagante al limite ma non trova la porta. Nel finale colpo di testa di Lautaro tra le braccia di Terracciano.

La Roma dilaga a Ferrara, 6-1 alla Spal

Il Parma batte il Napoli e si salva


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background