Ponte Genova: Maestrini (Fincantieri), ‘Non ci sono parole per ringraziare per il lavoro fatto’ 

Pubblicato da in data 27 Luglio 2020

Maestrini (Fincantieri): 'Non ci sono parole per ringraziare per il lavoro fatto'

Pubblicato il: 28/07/2020 07:29

Io credo che oggi non ci siano parole per ringraziare per il lavoro che è stato fatto in questi mesi. E stato fatto nel silenzio, nella dedizione, nello sforzo continuo di fare il proprio dovere, senza mai chiedere nulla. Credo che questo è il segnale che l’Italia può ripartire perché è fatta di queste persone, le persone che hanno fatto il ponte sono quelle che formano l’Italia e io credo che così possiamo ricostruire l’Italia e farla ripartire dopo questo periodo”. Così Alberto Maestrini, direttore Generale di Fincantieri e Presidente di Per Genova sul palco della serata ‘Il Nuovo Ponte di Genova – Costruire il Futuro’, dedicata alle maestranze che hanno ricostruito il viadotto Polcevera.

“E’ vero che facciamo navi, possiamo dire da prima della Rivoluzione francese- ha aggiunto – ma è anche vero che abbiamo iniziato a lavorare ad alcune infrastrutture non da pochi anni, e quindi con l’idea affascinante dell’architetto Piano di costruire un ponte a forma di nave non potevamo mancare”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background