Ambasciatore Usa: “Azioni Cina pericolose” 

Pubblicato da in data 28 Luglio 2020

La Cina “è un Paese interessante”, ma “le sue azioni sono pericolose, speriamo che cambi il suo modo di operare”. L’ambasciatore americano a Roma, Lewis Eisenberg, in un’intervista all’Adnkronos, parla della sfida rappresentata dalla Cina, bollata nei giorni scorsi dal segretario di Stato Mike Pompeo come “una nuova tirannia”.

“La Cina è un Paese interessante, generalmente è definito pericoloso per le sue azioni. Hong Kong – sostiene – è un buon esempio di un’azione intrapresa dalla Cina per cui il Paese può essere definito molto pericoloso, non è il popolo cinese, ci sono 1,3 miliardi di cinesi”.

Ma “c’è il Partito comunista cinese che intraprende azioni nel Pacifico per assumere il controllo di isole che sono territorio internazionale – continua Eisenberg, elencando tutte le sfide poste da Pechino – che viola l’accordo che il Regno Unito aveva con la Cina su Hong Kong, che attua il furto di proprietà intellettuale, causando danni economici ad altri Paesi: tutto questo la rende pericolosa”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background